Ufficiale Kaka torna al Milan bliz in Spagna di Galliani a buon fine

Dopo una giornata frenetica è riuscito il colpo last minute di Adriano Galliani: ha riportato a Milano il figliol prodigo Ricardo Kaka. La trattativa è decollata in mattinata quando con un volo privato l'AD rossonero è volato in quel di Madrid per chiudere l'affare.

Anche se si ostinava a ripetere che la trattativa era durissima molti tifosi erano fiduciosi sull'esito in quanto quando Galliani si muove volu dire che c'è molto di più di una ipotesi ma quasi una certezza.

Tanto più che Carletto Ancelotti non aveva neppure convocato il brasiliano per la gara di mezzogiorno con l'Atletico Bilbao (vinta per 3-1) e anche questo era un segnale che ormai il calciatore aveva già fatto le valigie.

Il Real voleva liberarsene per allegerire il monte ingaggi di quei 10 mln di euro netti che percepiva a stagione; il Milan voleva riprenderselo ma solo a parametro zero e poi trattare col Ricardo il contartto che sarebbe dovuto essere ritoccatto molto al ribasso. E così la svolta nel pomeriggio quando in sede al Bernabeu è stato convocato anche il calciatore e questo ha lasciato presagire ad un esito felice della trattativa visto che l'ex pallone d'ora aveva più volte annunciato di desiderare solamente ritornare al Milan anche a costo di dimezzarsi lo stipendo.

Detto fatto: Kaka firmerà un contratto per due anni e riparte dalla squadra che lo ha lanciato nel calcio che conta facendogli conquistare tutto (campionato, Champions, pallone d'oro e mondiale) e questa volta lo fa per capire ancora quanto vale come calciatore ed anche  perchè vuole convincere Scolari a riportalo in nazionale nell'anno dei mondiali nel suo Brasile.