Palermo in serie A: anche per Gennaro Gattuso una parte di merito

Il ritorno in serie A del Palermo è stato salutato con gioia anche dal tecnico che ha guidato la squadra rosanero nelle prime 6 giornate di campionato: Gennaro Gattuso.

Il suo rammarico è quello di non aver avuto il tempo di plasmare la squadra secondo il suo credo superando l'iniziale ambientamento nella serie cadetta dopo lo shock della retrocessione.

Certo che nelle prime sei gare solo 7 punti con 2 vittorie un pareggio e ben3 sconfitte con la squadra al 13° posto insieme al Brescia è stato troppo per il vulcanico Zamparini che comunque ha sempre sostenuto le scelte del tecnico anche in materia di mercato estivo.

E' questa l'unica consolazione per Gattuso, l'aver costruito una squadra con elementi validi ed idoeni per la categoria che alla lunga sono venuti fuori tutti dimostrando corrette le scelte iniziali. Parlando alla Gazzetta ex mediano del Milan ha infatti dichiarato: «Il trionfo dimostra anche che i giocatori scelti erano validi, sono contento per i ragazzi. Ho lavorato bene con loro e vedevo voglia di risalire» ha detto Gattuso, proseguendo poi: «Io ho fatto solo sei partite, l'unica  soddisfazione è quella di non aver sbagliato le scelte all'inizio, nonostante le critiche iniziali sono venuti fuori tutti bene».

Con Beppe Iachini però la musica è cambiata; in 31 gare solo due sconfitte e ben 21 vittorie con 48 reti fatte e solo 17 subite; numeri chiari che hanno portato la squadra a dominare il campionato conquistando la promozione con 5 giornate di anticipo cosa mai successa nella B a 22 squadre ma anche sintomo di una categoria che in questa stagione ha espresso bassi valori tecnici.

Ora si inizierà a costruire la squadra per la prossima stagione nella quale il patron Zamparini non vuole subito tornare protagonista cercando di mirare fina dal primo anno ad un posto in Europa... e comunque sarà bene tenere bene i piedi per terra per evitare brutte sorprese: Il Catania insegna....