Milan: Imminente addio di Ariedo Braida ora è lui a volersi dimettere

Dopo Galliani ora è la volta di Ariedo Braida che finora non si era mai espresso sulle problematiche legate alla nuova governance della società rossonera.

Le troppe voci intorno al suo possibile sostituto (Pradè, Sabatini, Sogliano etc.) hanno convinto il DS milanista ad anticiapare tutti e, come ha fatto Galliani , ha intenzione di portare sul tavolo della dirigenza le sue dimissioni come una volontà di essere lui in prima persona a decidere il suo futuro.

Ariedo Braida è stato per 25 anni l'ombra di Galliani sia in termini di decisioni di mercato che in strategie legate alla costruzione della squadra.

Braida, 67 anni ha iniziato la carriera di direttore sportivo nel Monza per poi passare al Milan; in caso di addio confermato si parla già di un suo futuro alla Sampdoria,

Fra i suoi colpi più famosi quelli di Rijkard, Pato e Kakà.