Milan: Ecco perchè potrebbe essere Antono Conte il prossimo tecnico rossonero

Antonio Conte ha ormai deciso: nella prossima stagione non guiderà più la Juventus. Le parole di domenica scorsa a fine gara contro la Roma sono stati come macigni per i tifosi bianconeri e recitano come un addio visto i programmi societari che non intendono esporsi per dare alla squadra quel qualcosa in più per primeggiare anche in Champions League.

Una cosa è certa Antonio Conte stà facendo benissimo i sui calcoli: in campionato sarà difficilissimo fare meglio di quanto fatto in questa ultima stagione e se domenica abbatterà anche il muro dei 100 punti sarò un altro record in cascina per lui.

Nelle ultime tre stagione è stato sempre un crescendo di risultati ottenuti con motivazioni sempre crescenti tanto da guadagnarsi la fama di tecnico con una profonda capacità di saper sempre tirare fuori il meglio dalla sua squadra. Ora sa benissimo che nella prossima stagione avrà tutto da perdere e pochissimo da guadagnare visto che la Juventus non ha ancora acquisito la mentalità da Champions che si ottiene anche con calciatori adatti alla competizione che forse non rientrano nei piani bainconeri.

Ed ecco che nelle sua parole, che hanno evidenzato l'indisponibilità a prendersi un anno sabatico di attesa, si è aperta una ipotesi di poter condividere un progetto come quello che ha riportato la Juve ai massimi splendori partendo dal basso.

Il Milan sarebbe la società ideale per i suoi obiettivi, società da rifondare e ricostruire nella quale avrebbe tante motivazioni per fare quello che meglio li si addice: il motivatore. Questo potrebbe essere una opportunità anche per i rossoneri che secondo alcune fonti avrebbero anche già avviato una trattativa per ora tenuta ancora sotto tono.

Il colpo di Conte al Milan poi aprirebbe il toto allentore Juventus che si troverebbe a scegliere un tecnico capace di non far rimpiangere il suo predecessore compito non facile nè per la società nè per colui sul quale ricadrà la scelta.