Milan: Berlusconi ha deciso via Allegri e rinnovo del settore tecnico

La notizia giunge in una lettera inviata all'amico Aldo Biscardi che durante il suo 'Processo' aveva invitato al telefono il Presidente del Milan Silvio Berlusconi. Massimiliano Allegri non sarà piùl'allenatore del Milan.

Il patron milanista invece non è voluto intervenire in diretta ma ha affidato il suo pensiero ad una lettera recita.. "Dopo il disastroso girone d’andata, prima della partita Napoli-Milan, ho convocato i dirigenti e l’allenatore del mio Milan ed ho detto, con estrema chiarezza, che bisognava assolutamente capovolgere la situazione e riassettare il Milan come società e come squadra e siccome credo di aver accumulato una molta esperienza in materia, ho specificato come avrei voluto che il Milan si schierasse in campo, diversamente da come aveva fatto fino a quel momento. I risultati di questa metamorfosi, modestia a parte, si sono visti da quella partita, ripeto, Napoli Milan. La nostra squadra è passata dalla zona retrocessione, in cui era caduta, al terzo posto conquistato ieri sul filo di lana. Nel tuo processo avrei anche detto, ti prego di riferire le mie parole alla lettera, che ho predisposto già da domani un riassetto completo dei quadri tecnici e anche, se ci fosse bisogno, di più efficiente e completa riorganizzazione societaria"

Questo in pratica sancisce l'addio dopo 3 stagioni del tecnico livornese dalla panchina rossonera durante le quali ha conquistato uno scudetto , un secondo posto ed un terzo posto ma non ha mai convinto con il suo gioco il Presidente che più volte si è espresso criticamente nei confronti di Allegri e se siamo arrivato fino ad oggi sicuramente è merito di Adriano Galliani che lo ha sempre difeso evitando cambi in corsa che spesso sono stati deleteri.

Il lavoro di Max comunque è stato lodevole in quanto ha valorizzato giovani in tempo di ristrettezze economiche (vendita di Ibra e Thiago) risuscendo sempre a guadagnarsi i posto nell'europa che conta.

Ora la Roma può scoprire le sue carte e dare il via all'arrivo, come da tempo si  mormorava, di Allegri nella capitale. Il Milan invece dovrà aspettare solo pochi giorni per vedere nel dettaglio la rivoluzione che ha annunciato Berlusconi: in pole sempre Seedorf ma anche Donadoni sembra essere gradito. Aspettiamo....