L'Atalanta è la seconda finalista del campionato primavera; Milan battuto

PrimaveraL'Atalanta di Bonacina vince la seconda semifinale della fase finale del campionato nazionale Primavera battendo il Milan per 1-0  e si giocherà contro la Lazio le sue possibilità di vincere lo scudetto primavera 2013 per succedere all'Inter vincitore della passata edizione.

Gara molto vibrante ed intensa; nel primo tempo meglio il Milan di Dolcetti che va più volte vicino al gol soprattutto con Ganz che al 27' minuto si divora anche una rete di testa a porta vuota. Ma come spesso accade è l'Atalanta a passare in vantaggio a 5 minuti dall'intervallo grazie a Cais nella circostanza Cristiante commette una leggerezza in difesa, recupera Palma che mette al centro per l'attaccante bergamasco che non sbaglia davanti a Narduzzo.

Nella ripresa entra Henty per i rossoneri mettendo molta dinamicità nella manovra d'attacco ma la trama degli uomini di Dolcetti fatica a trovare i giusti sbocchi come nella prima frazione di gioco nel finale espuso anche Speranza per fallo da ultimo uomo nei confronti di Mangni e al 4° minuto di recupero Petagna manda alle stelle una ghiotta occasione su un fuorigioco mancato dalla difesa rossonera

Ora l'Atalanta se la vedrà con Lazio nella finale in programma domenica prossima. Questo il tabellino della gara:

Atalanta - Milan 1-0 (pt 1-0)

Marcatore: Cais (A) al 40' 
Atalanta: Zanotti; Caldara, Milesi, Redolfi; Conti, Gagliardini, Palma, Olausson (dal 68' Crassi), Nava; Cais (dal 55 Mangni) , Varano (dal 73' Tonsi).  A disp.: Montrucchio,  D'Amico, Barlocco, Tonon,  Mologni, Villanova, Oikonomidis. All.: Bonacina
Milan: Narduzzo; Ferretti (dal 78 Benedicic), Pacifico, Speranza, Pinato; Cristante, Lora, Pedone (dal 46' Henty) ; Ganz, Petagna, De Feo (dal 59' Boateng). A disp.: Andrenacci, Bastone, Prosenik, Spagnoli, Tamas, Rondanini, Piccinocchi, Iotti, Bortoli, . All.: Dolcetti. 
Arbitro: Verdanelli di Foligno. 
Espulsi: Speranza (M) al 90'