Giulio Ebagua l'uomo in più dello Spezia: lunedì festeggia 100 presenze in B

E' Giulio Ebagua l'uomo in più di questo Spezia di Giovanni Stroppa e lunedì nel porticipo contro l'Avellino al Picco festeggerà le sue 100 presenze in serie B nelle quali ha realizzato fino ad ora ben 39 reti.  

Arrivato in estate da Varese l'attaccante 28enne, di origine nigeriane ma trapiantato in Italia dopo poco dalla nascita, ha dimostrato, dopo un avvio di stagione altalenante, di avere le qualità per portare in alto la squadra aquilotta.

Cresciuto nelle giovanili del Torino ha calcato principalmente i campi di Lega Pro e B anche se nella stagione 2012-13, nel mercato di gennaio, passa in prestito al Catania in A dove esordisce nel febbraio contro il Novara e dove totalizza 3 presenze senza però andare mai a segno. L'anno dopo passa al Varese in B dove si consacra nella categoria mettendo a segno ben 17 reti in 35 incontri.

In questa  stagione ha già messo a segno 7 reti in 16 gare e tutte di pregievole fattura con tiri a volte impossibili che per lui diventano facili e spesso letali per i portieri avversari. 

Anche martedì in Coppa Italia è stato lui ad aprire la marcature rompendo gli equilibi della gara con un gran sinistro da oltre 25 metri che si è andato ad insaccare nell'angolo alto della porta del Pescara.

Il suo rendimento in stagione come detto è stato altalenante all'inizio ma poi nelle ultime gare, come si più evidenziare dal grafico, è andato in crescendo partita dopo partita garantendosi la fiducia del tecnico che ormai lo ritiene insostituibile nell'attacco spezzino.

ebagua

A patire un pò dell'esplosione di Ebagua è forse stato il capitano Sansovini che fino ad oggi invece ha avuto prestazioni non all'altezza della sua fama anche perchè spesso si è visto che i due calciatori vanno un pò a pestarsi i piedi in attacco essendo entrambi portati a spingersi spesso nelle zone calde dell'area avversaria intasando un pò il gioco della squadra.