Europei U17: Italia battuta in finale dalla Russia ai rigori

Finale amaro per la squadra azzurra U17 di Zoratto che raggiunta per la prima volta la finale del campionato europeo esce sconfitta dalla sfida contro la Russia dopo i penalty. I tempi regolamentari si erano chiusi sullo 0-0 dopo una gara che ha visto maggior possesso palla della squadra Russa ma la squadra azzurra più pericolosa viste le maggiori conclusioni a rete effettuate.

Purtroppo nel calcio spesso succede che se non concretizzi le palle gol alla fine puoi rimanere beffatto e così è stato. Nella lotteria dei rigori maggiore precisone i ragazzi di Dmitry Khomukha hanno avuto maggior freddezza chiudendo 5-4 la serie di tiri da dischetto.

Nonostante questo epilogo nessun appunto si può fare alla formazione azzurra per ha coronato il lavoro svolto da Zoratto e da tutto lo staff tecnico delle nazionali  presieduto da Demetrio Albertini e coordinato per quanto riguarda quelle giovanili da Arrigo Sacchi e Maurizio Viscidi che negli ultimi anni hanno portato organizzazione, competenza e metodologia di lavoro con l'obiettivo di valorizzare tutti i giovani del nostro panorama calcistico attraverso un monitoraggio costante del movimento giovanile.

Unica cosa che può consolare che che anche la nazionale Russa vincitrice parle un pò italiano da quando Fabio Capello DT della nazionale maggiore ha voluto con sè uno staff di sua fiducia coordinato da Oreste Cinquini che stà mettendo le basi per una migliore organizzazione di tutto il movimento calcistico russo.