Donadoni: un allenatore troppo spesso snobbato dalle grandi; pensaci Milan

Ieri nell'anticipo della serie A il Parma è andato a vincere per 0-3 sul campo del Livorno che cercava di giocarsi le sue ultime carte per salvare la panchina a Nicola. L'artefice di questa impresa è però uno solo: il suo tecnico Roberto Donadoni che lascia fuori Cassano e mette al centro dell'attacco un Amauri che sembra rivitalizzato dopo le opache prestazioni dello scorso anno e dell'inizio di questa stagione.

Il tecnico bergamasco a nostro parere è stato troppo spesso snobbato dalle cosidette big ma il suo valore sia dal punto di vista tecnico che da quello umano è fuori discussione. 

Anche nei due anni da CT della Nazionale Italiana che lo portarono a giocarsi gli europei 2008 è stato spesso criticato dalla stampa ma alla luce dei fatti delle 23 gare fatte ne ha vinte 13 pareggiate 5 e perse solo cinque ed anche nei quarti della fase finale uscimmo solo ai rigori contro l'imbattibile Spagna.

Nelle squadre che ha avuto, sempre di seconda fascia e quindi con obbiettivi primari legati alla salvezza, non ha mai deluso e non è mai retrocesso guadagnando spesso la permanenza nella massima serie prima del tempo ed anche quest'anno stà portando il Parma oltre ogni aspettativa al 7° posto in classifica con 6 vittorie e solo 5 gare perse dopo il girone di andata.

Anche il suo carattere mite ed educato ne hanno fatto una persona stiamata e rispettabile in tutto l'ambiente. Ed allora come mai le grandi non gli hanno mai dato una possibilità di lottare per obiettivi più importanti?

Questo è un mistero ed allora ci permettiamo di consigliare a qualche dirigente di tenerlo in considerazione; a fine stagione Allegri se ne andrà da Milanello perchè non puntare su di lui invece di fare un salto nel buio con un Seedorf che ha solo tutto da dimostrare?

Ad Adriano Galliani e a Barbara Berlusconi giriamo la domanda visto che hanno sempre ritenuto tutti i grandi ex del Milan come una grande famiglia proviamo a farlo anche con lui che è sempre rimasto nei cuori di molti tifosi rossoneri. In fondo se lo merita...

Questa la scheda della carriera del tecnico bergamasco dalla banca Dati Calciotel ... a voi le conclusioni!

donadoni