Devis Mangia con lo Spezia contro il suo passato: nessun rimpianto a Palermo

Sabato prossimo lo Spezia targato Devis Mangia scenderà alla 'Favorita' di Palermo per affronatare la capolista del torneo cadetto: il Palermo di Iachini che dopo il suo arrivo in panchina dalla settima giornata ha raccolto in 19 gare ben 39 punti con solo 2 sconfitte (in casa contro il Latina ed a Carpi) subento solo 4 reti fra le mura amiche.

La squadra spezzina all'andata al Picco ebbe la meglio sui rosanero sotto l'allora gestione di Rino Gattuso per 1-0 ma dopo i siciliani hanno cambiato completamente fisionomia diventando una squadra molto ostica da affrontare che ha interpretato al meglio il credo del suo tecnico.

Per Mangia sarà un ritorno nella città che lo ha lanciato nella massima serie nella stagione 2011-12; in Sicilia Mangia non si sentì mai valorizzato come avrebbe meritato e in una intervista rilasciata oggi all giornale ligure 'Il Secolo XIX' ha ammesso di essersi quasi sempre sentito un 'precario della panchina' tanto che poi fu esonerato dopo 15 giornate  di campionato all'indomeni del derby contro il Catania pur avendo raccolto 20 punti.

Non ha rimpianti Mangia anzi ammette che a suo parere ha svolto un buon lavoro ma,  come spesso è accaduto per il vulcanico presidente, questo si è lasciato trasportare dall'istinto. 

Per la gara di sabato però ammette che il suo Spezia che ha cambiato molto nel mese di gennaio non parte favorito anche se scenderà per fare la sua partita contro i primi della classe.