Cronaca e commenti su Guldo Casacastalda - Ponsacco

Un'imitazione quasi perfetta, quella messa in atto sul rettangolo verde del "Luzi" di Gualdo da mister Lazzini, del Bari dell'attuale c.t. della nazionale Antonio Conte che spadroneggiò nel campionato cadetto anni orsono.

Il Ponsacco si schiera tatticamente con uno spavaldo ed efficace 4-2-4, sferrando un immediato doppio uppercut attraverso la forza, la velocità e l' ottima tecnica dei suoi 2 esterni offensivi quali sono Vignali e Lacheheb.

Nel breve volgere dei primi 15' i mobilieri Granito (assist di Lacheheb) e Vignali realizzano le reti ad un impacciato Gualdo.

I locali spesso difensivisticamente imbarazzanti nel contenere le giocate di Barsotti e compagni dimezzano lo svantaggio all'80' su penalty realizzato da Tomassini.

Netta e meritata la vittoria degli ospiti che dopo il rigore avversario hanno chiuso in leggero affanno e sono dovuti ricorrere ad un paio di interventi degni di nota di Tognoni, di certo la bellezza delle trame offensive  degli uomini di Lazzini non fa sempre rima con il cinismo necessario in fase realizzativa.

Molto bene del Ponsacco oltre ai già citati Vignali, Lacheheb e Tognoni il sempre verde Fiale, malino nel Gualdo Casacastalda quasi tutti ad eccezione di Bussi.