Cori razzisti in Curva Nord laziale: il giudice 'chiude' la curva per un turno

La stagione ufficiale della Lazio comincia male: la squadra perde con un sonoro 0-4 contro i Campioni d'Italia della Juventus ma a complicare le cose ci si mettono anche i tifosi.

Nella giornata odierna il giudice sportivo Tosel da ufficializzato anche la chiusura per un turno della 'Curva Nord' laziale a seguito di cori razzisti e precisamente ' per avere suoi sostenitori, collocati nel settore dello stadio denominato “Curva Nord”, indirizzato, al 16° ed al 28° del primo tempo e continuativamente dal 20° al 43° del secondo tempo, grida e cori espressivi di discriminazione razziale nei confronti di tre calciatori della squadra avversari".

Non è un buon inizio di stagione ma se questa è la linea che la Lega intende seguire per combattere questa stupida abitubine degli stadi italiani ben venga anzi aspettiamo anche azioni più clamorose per dimostrarci un paese civile.