Caos Milan: Galliani ed Allegri ad un passo dall'addio; anche per Balo è finita

Il pareggio di ieri sera contro il Genoa in dieci per un'ora di gioco ha sancito, se mai ce ne fosse stato il bisogno, la fine dell'asse Galliani-Allegri al Milan. L'AD rossonero d sempre è stato il più agguerrito difensore del tecnico livornese e la scorsa stagione fu ripagato da un straordinario recupero aiutato dall'arrivo a gennaio di SuperMario che ha tolto tante castagne dal fuoco.

Quest'anno però la musica è diversa; l'inizio di stagione è stato ancor peggiore dell'anno scorso ma il problema è che anche i cosidetti big tranne Kaka e DeJong lamentano grandi problemi che hanno portato ad una spaccatura anche fara squadra e tifosi che certo non aiuta a superare la crisi. Il problema è fisico e soprattutto di testa; i ragazzi sembra che ce la mettano tutta ma, come si è visto ieri sera, sembra che una maledizione abbia colpito l'attacco rossonero con giocate apparentemente facili che vengono sbagliate clamorosamente.

Balotelli a fine gara su twitter ha cinguettato: 'This is the end' e se lo dice lui autentico lottatore c'è da crederci; il tweet però potrebbe interdesi in due modi: è la fine per la squadra in questa stagione o è la fine per lui in questa squadra? Nella seconda ipotesi per il Milan sarebbe ancora più grave perchè provarsi del suo talento ancora da maturare sarebbe un delitto in questo periodo ma siccome le sirente londinesi di Mourinho ed il Chelsea si fanno sempre più forti non ci sarebbe nulla di strano in un suo addio a gennaio.

Ora Galliani ed Allegri si giocheranno ennesima sfida con il morale sotto i piedi martedì a Glasgow contro il Celtic in una sfida che potrebbe rivelarsi determinante per la continuazione del cammini rossonero nella Champions; una sconfitta potrebbe sancire l'addio di entrambi con una rivoluzione anticipata che porterebbe ad inziare nel calciomercato invernale il rinnovamento tanto auspicato da Barbara Berlusconi.