Allegri esonerato e da giovedì arriva Seedorf: questi i suoi numeri con il Milan

Massimiliano Allegri è arrivato al capolinea della sua avventura sulla panchine del Milan. La gara di ieri sera a Reggio Emilia che doveva essere l'atto finale di Di Francesco sulla panchina neroverde si è trasformata nella coporetto rossonera e nella ingloriosa fine dell'avventura del tecnico livornese a Milano.

C'è da dire però che il tecnico se lo sentiva: le dichiarazioni legate al suo addio a fine stagione non avevano fatto altro che destabilizzare il già precario ambiente e sgretolare ancora di più il legame con l'unico suo sostenitore che fina dall'estate scorsa lo aveva difeso dai malumori di Berlusconi: Adriano Galliani.

Il bilancio di Allegri in questi 3 anni e mezzo però se si analizza più nel dettaglio non è poi così da buttare tanto che verrebbe da dire che paga lui anche le compe di una società che si è trovata di fronte a cessioni importanti (vedi Ibra e Thiago Silva) sopperite da non altrettanti acquisti di livello.

In campionato nelle tre stagioni precedenti ha raggiunto uno scudetto, un secondo posto ed un terzo posto conquistando sempre l'accesso alla Champions vincendo 74 delle 134 gare disputate (il 52%) e perdendone 25 (il 18%).

Anche a livello di reti sono state nel complesso 237 quelle realizzate per una media dell 1,77 a partita mente quelle subite 126 con una media di 0,94 a gara.

Questo il dettaglio di te anni di esperienza di al Milan:

Stagione Squadra Pos Note Gare Vinte Nulle Perse G.F. G.S.
2010-11 MILAN 1 SCUD 38 24 10 4 65 24
2011-12 MILAN 2   38 24 8 6 74 33
2012-13 MILAN 3   38 21 9 8 67 39
2013-14 MILAN   SOS 20 5 8 7 31 30
                   
  Totali     134 74 35 25 237 126

Ora la palla passa temporanemente a Tassotti per la gara di Coppa Italia contro lo Spezia e poi cedere il timone a  Clarence Seedorf che da giovedì prossimo sarà a MIlanello.